+Turismo

Informazioni

Il De Hoge Veluwe è il parco nazionale più grande d'Olanda.

Il parco

Il Parco è stato istituito nel 1935 e tutela un elevato plateau (Hoge vuol dire elevato) originariamente ricoperto dai boschi. Purtroppo, l’intervento dell’uomo, finalizzato a ricavare terreno per le coltivazioni o per il pascolo degli animali, ha trasformato l’area, privandola degli alberi. La zona è rimasta per diverso tempo disabitata, sino a circa un secolo fa, quando i ricchi coniugi Helene Muller e Anton Kroller, proprietari di una società di trasporti internazionale, comprarono diversi ettari di terreni abbandonati. Nel 1935, prima di morire, decisero di creare la fondazione Parco nazionale dell’Hoge Veluwe con il compito di gestire l’area. La zona è quindi diventata una grossa attrazione per i turisti, richiamati qui sia dalle sue bellezze naturali sia da quelle storico-culturali. All’interno del parco si può infatti visitare un museo in cui sono esposte le opere e gli oggetti acquistati, nel corso degli anni, dai coniugi Muller-Kroller, tra cui ben 275 tele di Van Gogh. Marito e moglie, scomparsi rispettivamente nel 1939 e nel 1941, riposano entrambi all’interno dell’area protetta nella località Frandse Berg.

La visita

Il Centro visita del Parco De Aanschouwe offre diverse opportunità per i visitatori. È possibile avere informazioni sull’area, visitare delle mostre permanenti, vedere filmati e acquistare guide, cartine e altro materiale. È aperto dal 1° aprile al 31 ottobre, nelle vacanze di Natale e in quelle primaverili tutti i giorni dalle 10 alle 17. Negli altri mesi è aperto invece la domenica dalle 10 alle 16; chiuso il 31 dicembre e il 1° gennaio. In prossimità del Centro visite si trova un’area faunistica, aperta tutto l’anno, in cui è possibile osservare i diversi ambienti e gli animali presenti nel Parco. Nell’area è possibile circolare a piedi e in bicicletta, utilizzando la rete di circa 40 km di strade asfaltate. Le caratteristiche bici bianche sono fornite gratuitamente all’ingresso del Parco e devono essere riconsegnate alla fine della visita. Per il turismo equestre sono a disposizione dei percorsi ad anello che partono da ciascuno degli ingressi del Parco. Nel Parco vi sono poi diversi osservatori da cui è possibile ammirare in tutta tranquillità gli animali.

La natura

Le foreste formate da betulle, querce, conifere, sorbi degli uccellatori, faggi e ginepri, coprono circa la metà del territorio del parco. La riforestazione della zona è iniziata da circa un secolo e la zona di boschi ‘nuovi’ copre circa un quarto dell’intero Parco. La brughiera occupa la restante parte del De Hoge Veluwe ed è formata da diversi tipi di erica che fiorisce in modo spettacolare tra metà agosto e metà settembre. Nella brughiera vivono anche la molinia, la felce aquilina, licheni, sfagni e piante rare come la stella a sette punte, l’arnica e la linnea boreale. Nel Parco vivono più di 200 cervi e quasi altrettanti mufloni. Dall’inizio di settembre alla metà di ottobre, periodo degli amori di questi animali, è proibito lasciare le strade asfaltate nelle zone centrali del Parco. Tra gli altri ungulati sono presenti il capriolo e il cinghiale mentre tra i mammiferi la volpe, il coniglio, la lepre, il tasso, la puzzola e la martora. Numerosi sono gli uccelli, tra cui fringuelli, tordi, peppole e picchi; tra i rapaci l’astore, la poiana, il falco pecchiaiolo, lo sparviero e il lodolaio.

Da non perdere

Apeldoorn: Gemeentelijk museum van Reekum con collezioni di arte contemporanea, particolarmente di grafica e fotografia; Historisch museum Mariallust sulla storia della regione della Valluwe; Paleis Het Loo grandioso palazzo fatto erigere da Guglielmo III nel 1685-92 che ospita all’interno il Museum van de Kanselarij der Nederlandse Orden. Arnhem: Museum Voor Moderne Kunstmuseo con collezioni di arti figurative, arti applicate e storia; Nederlands Openluchtmuseum ricostruisce la vita quotidiana nell’Olanda del Seicento. Galleria Kroller-Muller: ospita diverse tele di pittori famosi quali Seurat, Picasso, Léger, Braque e ben 278 quadri di Van Gogh. Nel giardino della galleria sono esposte diverse sculture di autori famosi quali Rodin e Moore. St Hubertus: un lodge di caccia ‘art deco’. Tegelmuseum: museo di piastrelle olandesi in ceramica.

Info

Nella provincia di Gelderland Parco nazionale Hoge Veluwe Olanda 5450 ettari Parco nazionale Hoge Veluwe, Apeldoornseweg 250, 7351 TA Hoenderloo, tel. 0031-318-591627, fax 00031-318-592248, web: www.hogeveluwe.nl In auto e autobus: da Arnhem, Ede e Apelddorn sia in auto private che con autobus che portano ai diversi accessi del Parco. Tutto l’anno. All’interno del parco c’è un’area attrezzata dove è possibile campeggiare a pagamento dal 1° aprile al 31 ottobre. Alberghi, ostelli e pensioni a Apeldoorn e Arnhem. All’interno del Parco, nella zona meridionale, esistono due ristoranti. Escursionismo a piedi, in bicicletta, a cavallo, sci di fondo e pattinaggio su ghiaccio. Il Parco è pressoché totalmente visitabile da persone disabili, sia nelle strutture (musei, ristoranti, centro vista) che nei percorsi, di cui 32 km sono asfaltati. 

Consigli in Zona

+Turismo