+Turismo

Informazioni

Il territorio del Paradiso Slovacco è ricco di bellezze naturali. E' esteso per circa 20.000 ettari ed è formato da calcari e dolomiti.

Il parco

Il Parco è stato istituito nel 1988, dopo che nel 1964 venne designato Area panoramica protetta. Tutela una parte della più grande regione carsica d’Europa centrale. Lo Slovensky Raj è un pianoro separato geologicamente dal resto della Slovacchia centrale, dalla valle del fiume Hornad a nord e dal tratto iniziale del fiume Hnilec a sud. Torrenti minori attraversano il pianoro formando una rete di canyon con rapide e cascate. Altre caratteristiche dell’area sono le forre, gli inghiottitoi e le grotte spettacolari, ricche di stalattiti e stalagmiti e percorse da fiumi sotterranei.


La visita

Non esistono centri visite ma è operativa, da giugno a metà settembre, una stazione del Parco a Podlesok, in grado di fornire informazioni ai turisti. Da segnalare inoltre un Centro di educazione ambientale a Spisska Nova Ves. 
Il Parco è attraversato da una rete di 300 km di sentieri. I percorsi passano in mezzo alla foresta e salgono verso il pianoro, ma quelli più divertenti si dirigono verso le forre. Gli escursionisti, per evitare muri di roccia invalicabile, sono costretti a contorti percorsi che seguono la strada dei torrenti. I sentieri in alcuni casi sono adatti solo agli escursionisti esperti, in quanto molto esposti, erti o scivolosi. Le vie più popolari sono spesso a un solo senso di marcia, per evitare che il continuo passaggio di persone provochi problemi nei punti critici. Tra i percorsi più conosciuti, quello che collega Cingov con Podlesok nella parte settentrionale del Parco. È lungo 15 km, dura 4 ore circa, e presenta in alcuni tratti catene e ponti per facilitare il superamento di ostacoli. Passa attraverso il canyon del fiume Hornad con pareti alte 150 m. È adatto a escursionisti esperti, ma la fatica vale senz’altro la pena. 
Uno dei punti più spettacolari del Parco è la grotta di ghiaccio Dobsinska, monumento nazionale, scoperta nel 1870 e aperta al pubblico un anno dopo. La grotta è lunga circa 1232 m e la temperatura, anche d’estate rimane sotto gli 0 °C. 


La natura

Il Parco, dal punto di vista botanico è una delle zone più interessanti d'Europa: conta infatti circa 900 piante vascolari di cui alcune rare o minacciate d'estinzione. I boschi sono formati da carpini bianchi, roveri, faggi, ornelli e aceri. 
Gli uccelli sono la componente faunistica più interessante del Parco. Tra i rapaci da segnalare l’aquila imperiale, l’aquila anatraia minore, il biancone, il falco pecchiaiolo, il falco pellegrino e quello sacro, la civetta caporosso, il gufo reale e l’allocco degli Urali. Nelle foreste vivono picchi neri e rossi, il francolino e il fagiano di monte. 


Da non perdere

Betliar: castello di caccia della fine del Settecento.
Levoca: considerata la più bella cittadina medioevale della Slovacchia. Mierovo namastle, piazza della Pace, circondata da case del XVI e XVII secolo; Radica, municipio di origine gotica, rifatto in forme rinascimentali dopo un incendio, ospita il museo storico etnografico. Spisské; sv. Jakub chiesa gotica del XV secolo.
Markusovce: rovine di un castello del XV secolo e castello rinascimentale del 1643.
Poprad: Sisska Sabota è il quartiere nord orientale con caratteristiche di borgo medioevale; chiesa sv. Jiri del 1464; campanile del 1598. Da vedere poi le tipiche case in legno. 
Spisska Nova Ves: parrocchiale gotica del XIV secolo e case di epoche e stili vari dal Rinascimento al neoclassico.
Betlanovce: chiesa gotica del 1309, maniero del 1568.
Hrabusice: chiesa del XIII secolo con altare gotico e rovine del castello di Marcello
Letanovce: chiesa del XIII secolo, ricostruita nel XIV secolo e modificata nel XVIII in stile barocco. 
Markusovce: chiesa gotica del XIII secolo e rovine di castello; maniero in stile rinascimentale.
Smizany: chiesa gotica del XIII secolo. 
Spisské Tomasovce: chiesa gotica del XIV secolo, modificata in stile classico; casa padronale del XVII secolo.
Vernar: chiesa del XIX secolo con preziose icone.

Info

Regione di Spiss.Parco nazionale Slovensky Raj.Repubblica Slovacca. 32 744 ettari 
Parco nazionale Slovensky Raj, Letecka 3, 05201 Spisska Nova Ves Lovakia, tel. 00421-965-4422010, fax 00421-965-4412026.Sito Web

In auto: il Parco può essere raggiunto da Spisska Nova Ves o da Ronzava
In treno: Spisska Nova Ves ha buoni collegamenti ferroviari con Kosice e Bratislava. Una volta arrivati a Spisska Nova Ves si può proseguire in autobus per raggiungere la parte settentrionale del Parco. 
Tutto l’anno.
Spisska Nova Ves è il principale punto di riferimento logistico per vistare il Parco con diversi alberghi e pensioni. Podlesok (alberghi e camping), Cingov (alberghi, campeggio, camere private).
Ristoranti e alimentari a Spisska Nova Ves, Podlesok, Cingov, Klastorisko, Kosiarny Briezok.
Escursionismo a piedi e in bicicletta.
Non esistono aree attrezzate per accogliere disabili. 

 

Consigli in Zona

+Turismo