+Turismo

Informazioni

Gole impervie, cascate, caverne, foreste, laghi e corsi d’acqua, zone umide sono tra i principali elementi del paesaggio di questo Parco, abitato dall’uomo sin dalla preistoria e che ha lasciato nel corso degli anni vari segni delle civiltà come testimonianze romane, castelli e chiese medievali, case e fabbricati dell’archeologia industriale.

Il Parco

Il Parco è stato istituito nel 1957 e comprende 4 catene montuose, scenari tra loro differenti e molto suggestivi. Meta preferita dagli escursionisti è il gruppo montuoso che dà il nome al Parco, i Breacon Beacons, al centro dell’area con il Pen-y-Fan la montagna più elevata del arco (886 m). La Forest Fawr, un’antica riserva reale di caccia, ricca di colline, valli e cascate è a ovest, mentre ancora più a occidente, isolata, si trova la Black Mountain (Montagna Nera). A est invece le Black Mountains (Montagne Nere) si dispongono da nord a sud tra Hay-on-Wye e Abergavenny. Il Parco, con i tratturi e le mulattiere che lo attraversano, è un ideale luogo per rilassarsi a piedi, in bicicletta, a cavallo e anche navigando con le chiatte lungo il Monmouthshire and Brecon Canal che collega diversi centri del Parco.  

La Natura

Il Parco è caratterizzato da tratti a brughiera e a foresta, formata da querce, frassini, ontani e faggi con sottobosco di mirtilli e acetoselle.
Nel Parco vivono circa 200 specie di uccelli. Tra queste moriglioni, cigni e morette e numerosi rapaci come gufi, allocchi, gheppi, falchi e sparvieri. Tra i mammiferi presenti quelli più rappresentativi sono la volpe, il tasso e la lontra.

La Visita

Il Centro visite del Parco è il Brecon Beacons Mountain Centre, circa 8 km a sud-ovest di Brecon, a cui ci si può rivolgere per informazioni su tutto ciò che riguarda l’area protetta. Ospita mostre sul Parco, conferenze, un ristorante, un negozio di libri e souvenir. Aperto tutto l’anno, con orari 9.30-18.00 (luglio e agosto), 16.30 in inverno e 17 nel resto dell’anno. 
Uffici informazioni del Parco a Brecon, Abergavenny, Llandovery e Pen-y-Cae che generalmente sono aperti da aprile sino a settembre. Comunque tutti gli uffici turistici della zona sono in grado di dare diverse informazioni sul Parco e sulle attività che si possono fare.
A piedi: diversi gli itinerari a disposizione, adatti a tutte le esigenze, dal trekking più impegnativo della durata di qualche giorno alla camminata rilassante che richiede poco tempo. Tra le mete più frequentate i Brecon Beacons, la valle dell’Usk, le Black Mountains, la Black Mountain, i dintorni di Albergavenny e il Taff Trail, un percorso di 123 km che collega Cardiff con Brecon. In ogni caso è raccomandato di portare sempre con sé qualche indumento impermeabile e scorte d’acqua e cibo.
In bicicletta: in diversi centri è possibile noleggiare biciclette. Il Taff Trail è il più interessante e lungo percorso ciclabile, chiuso al traffico automobilistico.
A cavallo: presso gli uffici informazione del Parco e i Tourist information centre è possibile acquistare per pochi soldi un opuscolo che elenca tutti i centri ippici della zona. 
Navigazione sul canale: un canale di 53 km con 6 chiuse collega Brecon con Pontypool nel Gwent. È possibile noleggiare dei narrowboat (tradizionali barche che navigano su questo canale) a Brecon.
Speleologia: nella parte meridionale del Parco vi sono diverse cavità esplorabili (leggere l’opuscolo Caving distribuito nei centri informazione). Centri specializzati organizzano escursioni in grotta.  

Da Non Perdere

Cardiff: castello dell'Ottocento, National Museum of Wales, chiesa di St. John del XV secolo, cattedrale di Llandaff del 1130, Welsh Industrial & Maritime Museum, Techniquest. 
Abergavenny: il Museum of Childhood (Museo dell’infanzia) espone giocattoli antichi; il museo è ospitato all’interno di un castello del X secolo, pesantemente restaurato in epoca vittoriana.
Blaenavon: miniera di carbone in disuso e ora visitabile che ospita il Big Pit Mining Museum (Museo minerario del pozzo grande).
Brecon: la cattedrale è dell’XI secolo, ma di quel periodo rimane solo una parte della navata. Torre, coro e transetti sono del XIII secolo. Restaurata nell’Ottocento. Il Brecknock Museum tratta la storia e l’etnografia locale. A metà di agosto Brecon Jazz festival, uno degli avvenimenti musicali più apprezzati.
Hay-on-Wye: grazioso paese nella parte nord-occidentale del Parco, con pittoresco centro, che deve la sua notorietà ai numerosissimi negozi di libri usati che ospita. Castello del 1200 in stato di abbandono.
Tretower Court: nei pressi di Crickhowell si trova questo palazzo fortificato del XIV e XV secolo, con una vicina torre del XIII secolo, appartenente a un castello normanno.

 

Tutto in Breve

Dove si trova
Galles centrale, a nord di Cardiff
Nome
Parco nazionale dei Brecon Beacons
Dimensioni & altezza
135 000 ettari, altitudine da 61 a 886 m slm.
Contatti
Brecon Beacons National Park,Plas y Ffynnon Cambrian Way Brecon LD3 7HP, tel. 0044-1874-624437,

Come arrivare
In auto: da Cardiff a Brecon con la A470 che interseca poi diverse strade che si diramano nel Parco. 
In treno: Da Cardiff (2 ore circa da Londra Paddington) linee per Abergaveny (circa 40 minuti) e Merthyr Tydfil (circa 55 minuti). 
Quando andare
Tutto l’anno.
Vitto & Alloggio
I centri che offrono le maggiori possibilità di alloggio sono Brecon, Albergavenny e Hay-on-Wye. A Brecon campeggio e ostello, campeggio a Hay on Wye. 
Alimentari e ristoranti in tutti i centri del Parco, in particolare a Brecon, Albergavenny e Hay-on-Wye
Cosa fare
Escursionismo a piedi, in bicicletta, a cavallo, canoa, vela, speleologia, pesca.
Attenzione al prossimo
Nell’area esistono numerose possibilità per visitatori disabili: chiedere al Parco la lista dei luoghi attrezzati. 

CREDITS IMMAGINE: Brecon Beacons. Sun rising over Pen Y Fan Copyright: Mel Manser Photography/Shuttestock

Consigli in Zona

Tutti i Parchi Nazionali di PiuTurismo:

+Turismo