+Turismo

Informazioni

Viaggio alla scoperta di una delle tradizioni religiose più importanti e al tempo stesso affascinanti del Molise.

Se volete scoprire una delle tradizioni religiose più importanti del Molise dovete venire a Campobasso per il tradizionale Corpus Domini, quando viene inscenata la processione dei Misteri.

Si tratta di una processione di tredici grandi “quadri viventi”, i Misteri, che percorrono le vie del centro.
Queste macchine, chiamate anche ingegni, sono portate a spalla da almeno 12 giovani per ogni Mistero, con ritmo cadenzato, scandito dal capo “mistero”.

I Misteri sono realizzati con strutture metalliche a cui sono ancorati sia bambini che adulti, e il rivestimento con stoffe colorate fa sì che alcuni personaggi sembrano galleggiare nell’aria.

Ogni Mistero è dedicato a un santo e ha un significato religioso e un messaggio morale.

Le prime Macchine per la Sagra dei Misteri furono create nel 1748 da Paolo Saverio Di Zinno, celebre artista campobassano.

Il week-end inizia con l’arrivo in Molise, prima sosta Venafro. In questo borgo dall’aspetto agricolo e culturalmente campano, si trova uno dei castelli più belli del Molise, custode di affreschi celebri e testimoni degli antichi fasti di questa terra e dei suoi duchi nell’epoca rinascimentale.

Una volta lasciato Venafro ci si dirige a Campobasso, dove si avrà modo di conoscere il borgo e i suoi cibi prelibati, con un ricco pasto in agriturismo.

La domenica inizia con la sfilata dei Misteri, e non si può mancare all’appuntamento. Una volta gustata la festa si visita l’area archeologica di Altilia, una delle città romane più importanti dell’antica terra sannita. La città era anche punto di passaggio delle transumanze, essendo strategicamente situata sul percorso del tratturo Pescasseroli-Candela.

Durata del viaggio: finesettimana del 17-18 giugno 2017 (durante la tradizionale festa de “I misteri”)

Per informazioni&prenotazioni: ale.colacchi@libero.it 3297739805

+Turismo