+Turismo

Informazioni

Nasce il GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Bici: 44,2 chilometri, una grande pista ciclabile tutta dentro Roma, tutta in piano, in grado di condurre in poco più di un’ora dalla periferia al centro, da est a ovest o da nord a sud. Un grande traguardo per la capitale d'Italia.
 
Una ciclovia urbana dei primati: la più lunga del mondo, la più "antica" dati i luoghi che attraversa: si parte dall’Appia Antica, si arriva al Maxxi e alla street art del Quadraro e di Torpignattara, passando per Colosseo, Circo Massimo, Caracalla, San Pietro e Vaticano, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, la “campagna romana in città” della Caffarella e del Parco degli Acquedotti, le ville storiche (Villa Ada, Villa Borghese, Villa Gordiani), le sponde di Tevere, Aniene e Almone. In più, la comodità pratica dello scambio con i mezzi pubblici in più punti (stazioni ferroviarie; linee metro A, B e C).

 Il percorso, tutto in piano come si diceva, si snoda principalmente lungo vie pedonali e ciclabili, parchi, aree verdi e argini fluviali. Altri 3,6 chilometri (l'8,1%) sono previsti su marciapiedi sufficientemente ampi da ospitare una ciclabile. L'80,3% del GRAB è già pronto e pedalabile in sicurezza.
 

Non consumo di territorio ma rigenerazione, questa l'idea base del progetto.  Intanto che questo progetto viene realizzato, l'obiettivo del comune è tenere in manutenzione le vie esistenti e le piste ciclabili esistenti ad oggi. Per questo l’Assessorato ai Lavori Pubblici ha attivato manutenzione.ciclabili@comune.roma.it, indirizzo e-mail dedicato. Scrivendo a questa casella di posta elettronica, i cittadini e gli operatori possono segnalare la necessità d’interventi.

Un grande progetto che seguiremo con attenzione e vi informeremo sugli sviluppi. 

Dormire

Al B&B Barberini Suites, in Via del Tritone 102 - Roma

+Turismo