+Turismo

Informazioni

E’ il Parco Nazionale Store Moss, nella regione montuosa dello Småland. Si estende su una superficie di quasi 10.000 ettari, formando un paesaggio che ha mantenuto il suo carattere incontaminato. Nel parco, il lago di Kävsjön, un paradiso per gli uccelli! Dal 1988 il parco è insignito del Diploma europeo delle aree protette.

Il parco

Il Parco è stato istituito nel 1982 dopo diversi anni di campagne scientifiche e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per far riconoscere ufficialmente il valore ambientale dell’area. Le zone acquitrinose non hanno infatti quasi mai interessato particolarmente il grande pubblico. Qui i depositi di torba raggiungono anche i 7 m di spessore. È un dei pochi posti in Svezia a essere sopravvissuto nelle condizioni originarie. Il Parco comprende laghi, pantani e acquitrini di considerevole valore ornitologico e botanico. 
Si ritiene che Store Mosse iniziò a sviluppare le caratteristiche che lo contraddistinguono milioni di anni fa, quando Fornbolmen, un lago di epoca glaciale, che aveva inondato l’area, incominciò ad asciugarsi. Quando il clima si fece più umido, parte dei letti sabbiosi del lago iniziarono a saturarsi d’acqua e a impoverirsi di ossigeno così che le piante e altro materiale organico, potevano decomporsi solo parzialmente. Con il passare dei secoli, diversi strati di torba si ammassarono sulla superficie dell’acqua. Le torbiere che si trovano sui terreni più elevati del Parco si formarono in questo modo, ricevendo acqua unicamente dalle precipitazioni atmosferiche che certo non mancano da queste parti. Il secondo tipo di acquitrino che si trova nell’area sono le paludi di pianura, più fertili delle torbiere alte, in quanto ricevono acqua dalle fonti idriche sotterranee ricche di nutrimenti.

La natura

Il Parco è caratterizzato dalla diffusa presenza di specie tipiche degli acquitrini torbosi. Sono presenti muschi, carici, trifogli fibrini, mughetti e la cicerchia montana, mentre sulle alture crescono il brugo, la moretta di palude, il mirtillo palustre e le betulle nane. In prossimità delle torbiere crescono pini che per mancanza di nutrienti non sono alti più di 2 m. Le conifere occupano comunque circa un decimo del territorio del Parco; qualche ettaro è stato colonizzato da betulle e salici.
L’interesse faunistico del Parco si concentra soprattutto sulla presenza degli uccelli. Qui si trova la più importante area di nidificazione della gru, oltre a diverse specie di anatidi, chiurli, pivieri e gufi di palude. In autunno le paludi costruiscono gli ideali punti di sosta per cigni e oche granaiole.

Da non perdere

Jonkoping: a circa 40 km da Store Mosse ospita un curioso museo sulla storia dei fiammiferi, il Tandstickmuseum. I fiammiferi furono infatti inventati in questa regione e i visitatori possono quindi comprendere che cosa si nasconde dietro la fabbricazione di questi indispensabili strumenti. Inoltre nella città si trova un bel Museo d’arte e storia ospitato in un edificio di architettura contemporanea in cui le finestre, di diversa grandezza e forma creano ricchi e particolari giochi di luce.

 

Non esistono all’interno del Parco centri di interesse storico-artistico. 

La visita

Il Centro informazioni si trova presso l’entrata principale del Parco, sul lago Kavsjon, dove è possibile acquisire materiali e notizie sull’area.
Dal Centro informazioni parte un percorso che porta a due torri di avvistamento sul lago Kavsjon, di cui una è accessibile alle persone disabili. Presso una torre si trova una mostra permanente che illustra le caratteristiche del Parco. Altre torri di avvistamento si trovano sul lago Horssjon e a Bjornekulla. Nel parco ci sono circa 30 km di sentieri, con punti di sosta, attorno al lago Kavsjon e dalle formazioni sabbiose di Rockne verso gli acquitrini di Bjornakullen.

Informazioni

Come andare

In auto: il Parco è accessibile da tutte le direzioni.
In treno: stazione di Hillerstorp che si trova lungo la linea Goteborg- Variamo-Kalmar che attraversa il Parco.
In autobus: da Hillerstorp e da Varnano si raggiungono i diversi accessi al Parco. 
Quando andare
Tutto l’anno, con limitazioni dal 1° marzo al 30 settembre per le aree che circondano il lago Kavsjon e dal 1° aprile al 15 luglio attorno a Bjornekulla.
Vitto & Alloggio
A Lovo e Svano rifugi gratuiti per brevi soggiorni. Varnamo è da considerarsi la porta di ingresso del Parco: ha un campeggio, un ostello e alberghi. 
A Varnamo ristoranti e supermercati.
Cosa fare
Escursionismo a piedi.
I rifugi e una torre di avvistamento sul lago Kavsjon sono accessibili in carrozzina.

Sito >>>

Consigli in Zona

Tutti i Parchi Nazionali di PiuTurismo:

+Turismo