+Turismo

Informazioni

Creta non è famosa solo per la sua storia e il suo mare cristallino ma anche per le bellezze naturalistiche dell’entroterra, in particolare  per le spettacolari  Gole di Samaria, che con i loro 16 chilometri è la più lunga d’Europa, da tempo diventato un affascinante percorso di trekking.


IL PARCO 


Il Parco è stato istituito nel 1962 per proteggere le gole di Samaria e le Montagne Bianche, che comprendono diversi picchi sopra i 2000 m, il maggiore dei quali è il monte Volakias di 2116 m. L’area è caratterizzata da
fenomeni carsici che danno vita a profondi canyon noti localmente come faranghi tra cui le gole di Samaria. Nel 1967 il Consiglio d’Europa ha assegnato al Parco il diploma europeo per la protezione ambientale.
Le gole di Samaria devono il loro nome a Osia Maria, una piccola, semplice e antica chiesa che si trova nel cuore delle gole. Samaria è infatti un’abbreviazione di Osia Maria. La gola principale è lunga circa 18 km e nel punto più stretto è larga solo 3,5 m. È fiancheggiata da pareti di roccia rossa e grigia alte anche a 600 m.
Il sentiero può venire chiuso in caso di pioggia: il tracciato segue infatti il letto del fiume che scende nelle gole e d’inverno o in caso di abbondanti precipitazioni, c’è il rischio di esondazioni.

LA NATURA


L’ambiente delle gole è molto particolare e presenta diverse combinazioni di specie endemiche. Abete bianco, pino calabro e un cipresso tipico dell’isola di Creta popolano i pendii delle gole, assieme a specie tipiche della
macchia mediterranea, tra cui il cisto, l’acero di Creta, la quercia spinosa, il platano orientale e l’oleandro. Tra i fiori diversi endemismi di orchidee, ciclamini e anemoni. Kri-kri o agrimi è il nome locale dato alla capra selvatica di Creta, di cui vivono circa 400 esemplari nell’isola: non è però facile avvistarla. Presenti nel Parco il tasso e la faina. Tra i rapaci l’aquila reale e quattro specie di avvoltoi tra cui il gipeto. Chukar e le rondini montane, gracchi e corvi imperiali sono altri rappresentanti dell’avifauna locale.

LA VISITA 


Centri visita con servizi ristorante a Xyloskalo e Aghia Roumeli.
Le gole sono lunghe circa 16 km: alle due estremità sorgono i paesi di Xyloskalo a 1227 m di altezza e Agia Roumeli sulla costa di Creta. La cosa migliore è percorrerle in discesa. Per attraversarle sono necessarie almeno 3-4 ore, ma normalmente se ne impiegano 5-6. Il luogo è estremamente affascinante ma l’ambiente è aspro e il clima può essere anche torrido. È indispensabile avere cibo e acqua, dal momento che non è possibile acquistare nulla lungo il tragitto. È opportuno indossare un paio di scarpe da trekking, in alternativa almeno scarpe con la suola di gomma. Il sentiero viene controllato costantemente dalle guide del parco che sono pronte eventualmente per l’assistenza. Non è possibile fumare lungo il sentiero ed è possibile fermarsi in luoghi prestabiliti che si trovano ogni 2-3 km.

DA NON PERDERE NELLE VICINANZE


Creta: Hania (città vecchia, porto di marcata impronta veneziana) Rethimno (palazzi veneziani, quartiere ottomano), Iraklio (chiesa di Agia Ekaterini, museo storico, museo archeologico, palazzo di Cnosso).
Samaria è un villaggio abbandonato dopo che la zona venne dichiarata parco nazionale e si trova a metà strada del percorso delle gole. Il Parco ha restaurato gli edifici, attualmente disabitati e ha allestito tavoli e panche per i visitatori.
Agia Roumeli è un piccolo villaggio di pescatori a circa 2 km dalla fine delle gole di Samaria. È accessibile unicamente via barca da Paleohora e da Hora Sfakion. È sovrastato da un castello di origine veneziana

TUTTO IN BREVE 


Dove si trovano
Nella parte sud-occidentale dell’isola di Creta
Dimensioni
4850 ettari, altitudine 0-2116 m slm.
Informazioni
Ente nazionale ellenico per il turismo, Ente Nazionale Ellenico per il Turismo : Roma, via Bissolati 78 » tel. 06 47 44 249/302, Milano, via Lupetta 3 » tel. 02 86 04 70/77
Contatti Parco: Telefono: +30 2821045570
fax: +30 2821059777 e-mail: info@samaria.gr Sito WeB>>
Come arrivare
In autobus: È opportuno recarsi con i mezzi pubblici o con un tour organizzato, in quanto bisognerebbe poi tornare all’inizio del sentiero per recuperare eventualmente il proprio automezzo parcheggiato. Omalos, presso cui c’è il piccolo villaggio di Xyloskalo da cui inizia il sentiero che attraversa le gole, è raggiungibile via autobus da Hania, distante 70 km. È in funzione un servizio di autobus Chania-Xyloskalo.
Quando andare
Le gole sono aperte da maggio a ottobre. In caso di intemperie possono essere chiuse. Gli inizi di maggio e la seconda metà di settembre vengono considerati i momenti più propizi per visitare il Parco.
Vitto & Alloggio
Nelle gole non è permesso dormire. Esiste una foresteria a Xyloskalo con sette posti letto; possibilità di alloggio a Omalos, Agia Roumeli, Sfakia e Hania dove è possibile anche campeggiare.
È necessario portarsi cibo e acqua per le escursioni.
Per chi ha difficoltà motorie
Non esistono purtroppo strutture per disabili.

+Turismo