+Turismo

Informazioni

Bologna la dotta

Il Museo Civico Archeologico, in via dell’Archiginnasio, contiene numerose testimonianze della storia bolognese dalla preistoria all’età romana. Tra le varie sezioni, la collezione etrusca, greca, romana, numismatica e quella egiziana che è una delle più grandi d’Europa. Poco più in là c’è il Palazzo dell'Archiginnasio, sede originaria dell'Università più antica d'Occidente, fondata nel 1088. Merita senz'altro una visita il Teatro Anatomico, l'antica aula dove si tenevano le lezioni di anatomia. Museo Civico Medievale, in via Manzoni, custodisce sculture del medioevo, vetri, bronzi, armi, avori, e codici miniati. La Pinacoteca nazionale di Bologna, in via delle Belle Arti, con dipinti di Giotto, Raffaello, Tiziano, Tintoretto, Carracci e Guido Reni.

La Galleria d’Arte Moderna espone molte opere e organizza spesso esposizioni temporanee di artisti contemporanei.

Bologna al coperto

Per ben 40 chilometri la città è percorsa da porticati, da quelli eleganti della Chiesa dei Servi a quelli dipinti di Piazza Malpighi, che rappresentano l'essenza stessa della città. Sono percorsi coperti che permettono di raggiungere ogni punto della città. L'origine dei portici risale al tardo medioevo quando la città divenne un polo ambito da studiosi, letterati e dalle popolazioni delle campagne. Da qui, l'esigenza di sfruttare al massimo anche gli spazi all'aperto.  Pian piano i portici, da strutture in legno quali erano, sono diventati in muratura e l'unico portico ligneo che ancora sopravvive è quello di Casa Isolani in Strada Maggiore.

Bologna sotterranea

Mistero e di fascino. L'Associazione Amici delle vie d'acqua e dei sotterranei di Bologna si occupa della promozione e dello sviluppo della conoscenza della storia idraulica, dei sotterranei e delle bellezze nascoste della città di Bologna e dei suoi dintorni: per un tour guidato

Bologna dall’alto

Il simbolo della città sono le due torri medievali, quella degli Asinelli e la Garisenda, all’ingresso dall’antica via Emilia. Salire sulla Torre degli Asinelli, la più alta (97 m) vuol dire fare 498 gradini, ma una volta arrivati in cima avrete la città ai vostri piediDurante le belle giornate, la vista può arrivare fino al mare e alla Prealpi del Veneto. Torre degli Asinelli, piazza di Porta Ravegnana. Orari: estivo (ora legale) 9 - 18 (ultima salita ore 17.40), invernale 9 - 17 (ultima salita ore 16.40). Fuori Porta Saragozza, si trova Villa Spada, sede del Museo Storico e Didattico della Tappezzeria, edificio neoclassico progettato insieme al giardino all'italiana da Giovanni Battista Martinetti per conto del Marchese Giacomo Zambeccari alla fine del 1700

Il giardino ha una porzione in stile italiano e una vasta zona prativa più in alto dalla quale si gode un notevole panorama sulla città.

Sito ufficiale

Dormire

Alloro Suite Hotel 

Mangiare

Bologna per gourmet

Un tour guidato attraverso i vicoli dell'antico mercato medievale seguendo le fragranze provenienti dalle caratteristiche "buche" che vivacizzano questa zona. Potete scoprire le antiche botteghe bolognesi, dove sarà possibile gustare i prodotti tipici della tradizione gastronomica raccontandone la storia, gli aneddoti e le leggende. E all'interno del mercato medievale potrete acquistare mortadella, ciccioli, salsiccia passita, cioccolato...per poi gustarne i sapori all'interno delle tipiche osterie bolognesi. 

+Turismo