+Turismo

Informazioni

Grazie alla nostra sede sul lungomare di Marina di Gioiosa Jonica, nel cuore del basso Jonio calabrese, noi del Megale Hellas Diving Center, attivi ormai da otto anni sul territorio, effettuiamo a scopo sia turistico che didattico numerosissime immersioni subacquee nel tratto di mare antistante la sede del diving. Ciò ci ha consentito, nel corso degli anni, un monitoraggio pressoché settimanale, addirittura giornaliero durante la bella stagione (da aprile ad ottobre), della biodiversità presente in questo tratto di mare.

I dati raccolti sono inoltre stati confermati da istruttori e guide subacquee che operano nella medesima area da oltre dieci anni e che hanno supportato  – anche con foto e video – i dati da noi rilevati riguardo la biodiversità dell’area anche per gli anni precedenti, senza discontinuità.

E’ emerso che il tratto di mare antistante il comune di Marina di Gioiosa – che è caratterizzato da un fondale di ghiaia e sabbia che degrada rapidamente fino a formare una fossa che raggiunge i 400 m a non molta distanza dalla linea di costa –  oltre ad una serie di specie tipiche dei fondali sabbiosi, ospita abitualmente le uniche due specie di cavalluccio marino attestate in Italia: l’Hippocampus hippocampus (o Ippocampo camuso, dal muso corto) e l’Hippocampus guttulatus (o Hippocampus ramulosus).

Queste specie, dai variopinti colori e dall’indole schiva, vivono e si riproducono sul fondale di Marina di Gioiosa generalmente tra gli 8 m ed i 30 m di profondità, visibili a chiunque voglia immergersi. Relativamente alla profondità, i cavallucci marini presenti a Gioiosa prediligono le basse profondità (dai 7/8 m ai 15/20 m) nei mesi caldi (giugno-settembre), per poi spostarsi più in profondità (dai 12/15 m ai 35/40 m) – ma sempre nello stesso tratto di costa – nei mesi in cui l’acqua si raffredda, quando si susseguono frequenti mareggiate e si registra l’apporto in mare dell’acqua dolce delle fiumare gonfie per le piogge invernali. Talvolta, tuttavia, a prescindere dalla stagione, sono stati individuati esemplari anche a profondità maggiori, fino ai 50 m.

Come ben sa chi si occupa, anche marginalmente, di biologia marina, l’ippocampo è un pesce particolarmente noto anche per la peculiare strategia riproduttiva che lo caratterizza: è infatti il maschio a portare con sé le uova fecondate in una tasca incubatrice fino alla nascita dei piccoli. E frequentissimi sono i cavallucci marini “incinti” che abbiamo la fortuna di incontrare ed ammirare sott’acqua qui a Marina di Gioiosa!

Gli ippocampi sono specie molto fragili e la loro abbondante presenza si deve probabilmente anche alla salubrità delle nostre acque: la mancanza di inquinanti in mare, in base a recenti studi, favorirebbe infatti la riproduzione dei cavallucci marini, specie oggi sempre più rara e oramai introvabile in altri tratti di costa. Ma qui a Marina di Gioiosa gli ippocampi non solo sono abitualmente presenti, ma addirittura con un elevato numero di esemplari, molti dei quali di piccola taglia e di giovane età. In alcune immersioni, pur coprendo un areale piuttosto ridotto e per un tempo abbastanza limitato (i 45/50 minuti di un’immersione...), ci è capitato di contare più di 15/20 esemplari!

Chi si occupa di biologia marina sa che tali dati sono straordinari, poiché queste affascinanti e piccole creature rappresentano incontri sempre più rari nei nostri mari, come risulta da numerose iniziative mondiali atte a tutelarli (come l’iniziativa della Zoological Society of London).

Nella Red list dell'IUNC 2009.2 sono citate 33 specie di Hippocampus (delle circa 50 classificate), ciascuna con diversi gradi di vulnerabilità. Per la maggior parte non vi sono informazioni adeguate per effettuare una valutazione diretta o indiretta del rischio di estinzione, pertanto sono classificate come DATA DEFICIENT (DD); molte altre sono classificate come vulnerabili VULNERABLE (V) o addirittura con altissimo rischio di estinzione di natura ENDANGERED (EN).

I cavallucci marini sono inoltre elencati nell'Appendice II del CITES (Convenzione sul commercio internazionale di specie di fauna e flora minacciate d'estinzione, nota semplicemente come "Convenzione di Washington"), che include le specie non necessariamente minacciate di estinzione, ma il cui il commercio deve essere controllato al fine di evitare uno sfruttamento incompatibile con la loro sopravvivenza.

Il nostro mare rappresenta un inestimabile serbatoio di biodiversità ed è dovere sia di ognuno di noi conoscere, far conoscere e tutelare questo enorme patrimonio sommerso.

L'immersione per vedere i cavallucci marini si effettua a Marina di gioiosa Jonica (RC), partendo dalla spiaggia, nel tratto di mare antistante la sede del diving.

E' possibile effettuare l'immersione sia per chi è già in possesso di brevetto subacqueo sia per chi vuole fare una semplice esperienza d'immersione accompagnato da un istruttore.

E' possibile inoltre effettuare immersioni con i cavallucci marini nello stretto di Messina, a Sud di Reggio Calabria, con trasferiemnto con pulmino organizzato dal nostro diving.

Dormire

Numerosi Hotel, B&B ed appartamenti in convenzione, da € 25,00 a persona al giorno.

Mangiare

Numerose le trattorie e gli Hotel in convenzione nell'area circostante la sede del Diving in cui è possibile pranzare e cenare a buon prezzo con ottima cucina tradizionale calabrese.

+Turismo