+Turismo

Informazioni

La vacanza si svolge in Basilicata, regione bagnata dalle acque del golfo di Taranto, presso le strutture ricettive del Centro Visite/Bosco Pantano e della Masseria Fortunato, situate in aree di elevato pregio naturalistico, come la Foresta planiziale di Policoro e il Parco Nazionale del Pollino.

Le stesse strutture, ufficialmente riconosciute quali Fattoria del Panda e Didattica della Regione Basilicata e CEAS Centro di Educazione Ambientale e Recupero Animali Selvatici, sono nei propri contesti territoriali riferimento istituzionale. Immersi, tra mari e monti, in una vacanza sostenibile si andrà alla scoperta di un territorio poco conosciuto ma ricco di storia, di ambienti incontaminati e di naturale ospitalità..

Dopo aver acquisito le nozioni di base di ecologia ed escursionismo, come esperti esploratori, gli ospiti scopriranno l’ambiente montano, tra mulattiere e tratturi del Parco Nazionale del Pollino e nell’incantevole scenario del lago di Senise, invaso in terra battuta più grande d’Europa. Si percorreranno le vie attraverso cui i briganti arrivavano alla loro grotta segreta e seduti in quei posti ancora pieni di storia e legende, racconteremo la vita e le loro peripezie “Bandite” intorno al fuoco e illuminati dalle stelle. Al mattino, per meglio affrontare le diverse attività in fattoria, dopo una ricca nutriente colazione, scopriremo le diverse attività di una tipica fattoria Lucana, i suoi prodotti e la sua cucina semplice fatta di sapori genuini e dimenticati.

In questo “viaggio di contaminazioni” seguendo le acque del fiume Sinni verso valle, nelle immediate vicinanze della sua foce e affacciati sul mar Ionio, il gruppo sarà alloggiato presso le strutture del Centro WWF all’interno della Riserva Regionale del Bosco Pantano a Policoro alla scoperta di nuove emozioni e di una natura selvaggia ed incontaminata. Nei pressi della foce e lungo i numerosi canali, sarà possibile monitorare le diverse abitudini della Lontra (Lutra lutra), specie ancora presente nel nostro territorio o godere di un paesaggio inconsueto con alberi secolari immersi in ambienti impaludati che ricordano le lontane foreste tropicali.

  • Escursione e visita guidata a Matera “Città dei Sassi” e pranzo tipico.
  • Escursione a Castelmezzano e Pietrapertosa, volo dell’angelo
  • Escursione al Parco storico della Grancia con cena alla Locanda del Brigante e Cinespettacolo.
  • Escursione avvistamento Cetacei sul Catamarano da Ricerca “Taras” con pasto a bordo
  • Escursione e visita ai castelli federiciani (Policoro, Rocca Imperiale e Roseto Capo Spulico).
  • Escursione in Magna Grecia (Museo Nazionale della Siritide, scavi di Herakleia e Basilica di S.M di Anglona
  • Escursione a Bosco Magnano (Parco Nazionale del Pollino), tra i suoi torrenti e il Parco Avventura, pranzo in masseria Tenuta fortunato
  • Escursione a cavallo lungo il perimetro della Riserva Regionale Bosco Pantano

Dormire

La struttura Centro visite Oasi WWF Policoro – Herakleia si affaccia su un ampio parcheggio all’interno della Riserva Regionale Bosco Pantano di Policoro. Dispone di 6 casette di legno di cui 4 per gli ospiti 4mX4m con pavimento in mattonelle, letti a castello e ripiani per indumenti, la 5 con servizi igienici interni con 2 bagni e (4) docce al chiuso comunicanti tra loro, mentre la 6, adibita ad ufficio.

Sempre all’interno della struttura opportunamente recintata, sono presenti uno spazio prefabbricato esterno alle casette di legno con 4 bagni ad uso esclusivo degli ospiti e n. 6 docce all’aperto con lavandini tipo campeggio.

Completano lo spazio ricettivo, n. 3 Tende da 10 posti con pavimento in legno, letti a castello e ripiani per indumenti, tutte con impianto elettrico di rete.

Il Centro dispone di uno spazio adibito a cambusa per i viveri e le bevande e un piccolo chiosco interno che ha la funzione di Bar per gli ospiti (assenza di alcolici).

Tutta la superficie del centro in cui sono disposte le casette risulta essere opportunamente riparata con pannelli in policarbonato rimovibili e tetto. All’interno di questo blocco unico sono presenti 1 sala (8mX8m) di accoglienza per i visitatori con animali esotici recuperati ed esposizioni museali, 1 sala (8mX8m) didattica per video proiezioni e laboratori scientifico-ludici, 1 sala (8mX8m) destinata al pranzo e attività laboratoriali.

Consigli in Zona

La sostenibilità è una delle Mission più importanti del Centro WWF di Policoro, e questo “contamina” ogni attività del campi. Nel merito delle attività svolte nel campo ogni lezione teorica ed ogni attività pratica prevede una parte dedicata alle minacce alla conservazione della Natura e delle azioni pratiche volte all’attuazione del concetto di sostenibilità, in sinergia con l’ambiente circostante e i suoi abitanti.

Le attività scientifiche, di ricerca e progettazione svolte dal Centro WWF Bosco Pantano,  mirano al miglioramento generale del grado di salute dell’ambiente naturale e vogliono trasmettere questi valori ai partecipanti, come ormai accade da più di un ventennio con migliaia di ospiti l’anno attraverso la rimozione dei rifiuti urbani con giornate di sensibilizzazione al rispetto degli spazi comuni, gli incontri programmati riferiti ai concetti chiave legati alla Sostenibilità ambientale: conservare nel tempo le risorse naturali per garantirne le funzioni e il loro rinnovo; gli eventi pubblici e l’educazione ambientale.

Il CRAS provinciale inoltre si occupa della cura e della stabulazione di tartarughe marine in difficoltà e della fauna selvatica ferita, spesso miglior modo per mostrare gli effetti delle attività umane sull’ambiente.

La sostenibilità è un modo di vivere e non una pratica da adottare in singoli e sparsi momenti. Al Centro WWF di Policoro si vive in maniera sostenibile ogni giorno, usando metodi ecologici di spostamento come le barche a vela per le  ricerche in mare, le canoe per esplorare la costa, le gambe o i pedali delle mountain-bike per l’entroterra.

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Infine i percorsi didattici, ludici ed esperienziali hanno lo scopo di creare il senso di appartenenza all’ambiente, alla natura e al paesaggio in ogni partecipante. Durante il trascorrere dei giorni, grazie anche ad episodi quotidiani, nasce il concetto di proprietà comune da difendere e proteggere finché non verrà consegnata ai partecipanti del campo successivo, ipotetici rappresentanti delle generazioni future (CONCETTO TANGIBILE DI SOSTENIBILITA’)

I luoghi di PiuTurismo:

+Turismo