+Turismo

Informazioni

Il B&b Il Girasole nasce su una casa di campagna dei primi del 900 ristrutturata mantenendone le caratteristiche originarie. La casa è circondata da un grande giardino con piscina. La campagna circostante è protetta per cui vietata alla caccia. E' possibile quindi osservare fauna e flora di ogni genere. Molto frequente l'incontro con volpi, lepri, tassi, scoiattoli, istrici, poiane, falchi pellegrini, gufi, civette. La casa è dotata di un impianto fotovoltaico per l'energia, di un impianto solare termico per l'acqua calda. L'acqua piovana viene recuperata e 2 compostiere assicurano una raccolta differenziata spinta. Agli ospiti vengono offerti prodotti bio e fatti in casa e per la pulizia personale solo prodotti rigorosamente ecocompatibili. I proprietari sono soci fondatori di un grande gruppo di acquisto solidale locale.

Servizi

  • parcheggio
  • noleggio bici
  • posti letto
  • colazione
  • wifi
  • piscina
  • organizzazione tour
  • parco giochi bimbi
  • animali domestici
  • prodotti locali
  • scuola di cucina
  • maneggio

Punteggio Protocollo Green PiuTurismo: 7/8

  • Utilizza energie alternative
  • Utilizza (non esclusivamente) cibo Bio o a Km0
  • Utilizza prodotti per l'igiene eco-compatibili
  • Accoglie anche gli amici a 4 zampe
  • Ha processi di ottimizzazione dei consumi
  • Mette in atto dei processi Green (es. diminuzione di spreco d'acqua)
  • Fa promozione del suo territorio


Il lato Green

La casa è dotata di un impianto fotovoltaico per l'energia, di un impianto solare termico per l'acqua calda. L'acqua piovana viene recuperata e 2 compostiere assicurano una raccolta differenziata spinta. Agli ospiti vengono offerti prodotti bio e fatti in casa e per la pulizia personale solo prodotti rigorosamente ecocompatibili. I proprietari sono soci fondatori di un grande gruppo di acquisto solidale locale.

Consigli in zona

Straordinari itinerari nelle Marche Ogni itinerario proposto richiede una giornata per essere fatto con tranquillità Mare 1) Parco del Conero Straordinaria zona protetta ricca di percorsi naturalistici di varie difficoltà. 2 ) Sirolo Dalla piazzetta di Sirolo si scorge un panorama meraviglioso. Varie spiagge offrono relax ed un mare cristallino (Spiaggia Urbani in primis) 3) Torre di Palme Paesino in provincia di Fermo che si affaccia sul mare adriatico Piccoli paesi, paesaggi e montagne 1) Macereto -> Visso and Castelluccio Un santuario meraviglioso, un paese accogliente e grazioso, paesaggi mozzafiato nel cuore del Parco dei Sibillini 2) Moresco -> Offida and Ascoli Piceno Il percorso tra questi paesini dell’ascolano è entusiasmante. Moresco offre una veduta mozzafiato su tutte le Marche, Offida ha una piazza strepitosa è il paese del ricamo a tombolo ed ha un piccolo teatro imperdibile, Ascoli Piceno è una città con un centro storico straordinario (Piazza del Popolo) 3) Urbino e Gradara Punta di diamante di Urbino è il Palazzo Ducale. Gradara ed il suo castello offrono squarci favolosi 4) Grotte di Frasassi Sono senza dubbio le grotte più belle d’Italia 5) Lago di Fiastra Il lago è balneabile ed offre tante opportunità per il turista (passeggiate a piedi ed in bici, pedalò e canoe, quad..). Dalla diga del lago parte una bella passeggiata nella “Gola del Fiastrone” 6) Rifugio del Fargno Immerso nel Parco dei Monti Sibillini il rifugio offre ristoro e la possibilità di partire per passeggiate di ogni difficoltà 7) Fermo Una cittadina piena di storia con una piazza straordinaria che prende vita tutti I giovedì estivi grazie ad un mercatino di livello nazionale. Da visitare la Biblioteca, tra le più importanti d’Italia, che offre uno sguardo meraviglioso sulla piazza. 8) Urbisaglia–> San Ginesio -> Sarnano Urbisaglia offre un Parco archeologico di primaria importanza in quanto interessa l’area della colonia romana di URBS Salvia, San Ginesio è una perla medioevale, Sarnano è all’interno del parco dei Sibillini. 9) Abbadia di Fiastra, Abbazia di San Claudio, Santa Maria a Piè di Chienti Un percorso unico tra abbazie straordinarie. L’Abbazia di Fiastra è contornata da un grande parco. 10) Cingoli Denominata “il balcone delle Marche” la città di Cingoli offre una veduta straordinaria su tutta la Regione, dalle montagne al mare. A Cingoli c’è anche un grande lago attrezzato per i turisti 11) Corinaldo e Mondavio Il borgo di Corinaldo, arroccato in posizione strategica tra la Marca di Ancona e lo Stato di Urbino, ha il suo simbolo nelle imponenti mura rimaste praticamente intatte dal Quattrocento. Mondavio, adagiato su una collina a 280 mt. Sul livello del mare, con vedute che si dipiegano tra l’Adriatico e l’Appennino, lo splendido centro storico è tra i meglio conservati nelle Marche 12) Montelupone, Montecassiano, Montecosaro Tutti e tre annoverati tra i borghi più belli d’ Italia offrono scorci suggestivi. 13) Grottammare, Montefiore Dell’Aso, Monte Vidon Combatte Tutti e tre annoverati tra i borghi più belli d’ Italia offrono scorci suggestivi. Macerata 1) Lo Sferisterio La perla della città. Teatro all’aperto di fama mondiale grazie alla stagione lirica (Macerata Opera Festival) 1) Palazzo Buonaccorsi e Museo della carrozza 2) Palazzo Ricci Sede di una importante collezione di arte italiana del 900 3) Galleria degli antichi forni La Galleria, dell'estensione di circa 600 mq, comprende una serie di locali che costituiscono i sotterranei del Palazzo del Teatro Lauro Rossi 4) Museo della tessitura Luogo straordinario dove incontrerete persone accoglienti che vi spiegheranno i segreti della tessitura 5) Sala di lettura La Specola Intesa come luogo di meditazione dei gesuiti, i nuovi spazi si trovano al terzo piano della biblioteca Mozzi - Borgetti La terra di Lorenzo Lotto Turismo nelle terre marchigiane Terre di Lotto propone pacchetti turistici e visite guidate in diverse località marchigiane alla scoperta dei luoghi di Lorenzo Lotto. Alcuni di questi luoghi, pur essendo al di fuori dei circuiti turistici tradizionali, rappresentano dei veri e propri scrigni di tesori artistici, naturalistici e gastronomici. In collaborazione con la Regione Marche e alcuni dei principali tour operator locali. Il FAI - Fondo Ambiente Italiano consiglia: Ancona, Jesi e Cingoli Itinerario proposto della durata di 2 giorni. Partenza da Jesi verso Staffolo (uno dei paesi dell’entroterra marchigiano in cui si possono acquistare i famosi “cavallucci”, dolce tipico invernale a base di frutta secca), ammirando la campagna marchigiana ricca di campi coltivati e querce secolari quindi si procede per Cingoli posta in posizione panoramica che merita una visita al fine di ammirare, oltre alle opere di Lorenzo Lotto, anche la bella piazza centrale. A Cingoli consigliamo inoltre una visita a palazzo Castiglioni, dove visse il papa Pio VIII, sede di una elegante enoteca ricavata nelle cantine. Da Cingoli si arriva a Montefano piccolo centro ben conservato oltre il quale si può ammirare il Castello di Montefiore, Recanati, Loreto, Numana, Sirolo con arrivo ad Ancona. Ad Ancona consigliamo, per raggiungere la Pinacoteca e la Chiesa di S. Francesco alle Scale, la passeggiata fino al Duomo, con il palazzo degli Anziani, la restauranda splendida vanvitelliana Chiesa del Gesù e il Museo Archeologico. Scopri i ristoranti e gli alberghi consigliati dal FAI ad Ancona, Jesi, Loreto e Recanati. Loreto La strada più panoramica che consigliamo, anche se costituisce un piccolo detour, punta dapprima a Offagna, con la sua importante e magnifica Rocca; interessante la casa vinicola antica Azienda Malacar situata in una casa del 1650. Si passa poi ad Osimo, che ha un centro storico ricco di palazzi nobili importanti e un ottimo ristoro al Caffè Lombardi. Una volta raggiunta Loreto, consigliamo di ammirare presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa, la collezione di 300 vasi da farmacia in maiolica di Urbino realizzati presso le botteghe Fontana e Patanazzi ispirati alle opere di Raffaello e donati al Santuario dal cardinale Giulio Feltrio Della Rovere. A Loreto consigliamo il Ristorante “Andreina”, all'uscita del casello autostradale di Loreto. Urbino La particolare ricchezza del patrimonio culturale e naturale in Italia è anche all’origine dell’attenzione del FAI alla tutela dei valori ambientali e culturali. Il paesaggio è la nostra memoria, la nostra identità, la nostra anima. E lo sfondo delle opere di Lorenzo Lotto è a tutti gli effetti paesaggio, che ci attrae e ci interessa non meno della storia che rappresenta. E per poter vivere la poesia di questo paesaggio ancora oggi, nelle stesse terre che Lotto ha così ben documentato e descritto, ecco alcuni spunti di itinerari da percorrere, di particolarità da visitare, di segreti da scoprire

 

I luoghi di PiuTurismo: