+Turismo

Informazioni

Cascina Martesana è uno spazio privato che torna a essere pubblico, aperto ai cittadini: è iniziato a luglio 2013 il recupero del rudere di un’antica casa colonica in via Bertelli 44, immerso nel verde del parco della Martesana e affacciato sul Naviglio Piccolo, a Milano ma lontano dal rumore e dalla frenesia della città. Sopra la più antica piscina all’aperto di Milano, conosciuta come El Bagnin de Gorla, è nato un nuovo luogo di aggregazione per il quartiere e la città intera, con l’idea di riqualificare una zona periferica attraverso un punto d’incontro per i cittadini e per le realtà già attive. L’obiettivo è favorire lo sviluppo di un Parco Urbano delle Culture, nuovo polo per Milano dentro e fuori le mura di Cascina Martesana: le parole chiave sono condivisione, attenzione al territorio e differenziazione delle proposte.

L’accesso al chiosco e alla galleria espositiva è sempre libero, mentre la piazza centrale della cascina, il giardino e la roggia sono gestiti dall’associazione ETC e dedicati ai soci, che hanno a disposizione divani e amache, griglie, tavolate e calcio balilla, incontri, musica, corsi e laboratori. Per accedere è necessario contribuire con la quota associativa annuale (5/10€). Il giardino e la roggia sono accessibili a tutti la domenica mentre sono dedicati ai soci durante la settimana. E’ in fase di progettazione la riqualificazione dell’immobile in via Bertelli 44, a cura dello studio di architettura Laboratorio Permanente.

Le attività della Cascina Martesana sono organizzate dall'associazione Ecologioa, Turismo, Cultura

ETC è un’associazione culturale all’interno di Cascina Martesana, dove ha stabilito la propria sede e attività, con l’intento di promuovere la partecipazione dei cittadini verso la riqualificazione urbana e culturale degli spazi abbandonati. L’associazione è apartitica, non ha finalità di lucro, svolge attività di promozione e utilità sociale, perseguendo esclusivamente finalità di solidarietà sociale.

Gli obiettivi di ETC:

  • promuovere la reciproca conoscenza tra individui anche appartenenti a diverse comunità e generazioni;
  • promuovere la conoscenza delle culture musicali, letterarie ed artistiche in genere, attraverso contatti fra persone, gruppi, enti, cooperative e associazioni;
  • promuovere la conoscenza della cultura ambientale ecologica e nutrizionale attraverso progetti, attività e scambi fra persone, gruppi, enti, cooperative e associazioni;
  • promuovere il benessere psico-fisico attraverso progetti, corsi, attività e scambi fra persone, gruppi, enti, cooperative e associazioni;
  • promuovere la valorizzazione dl territorio, delle sue comunità e delle sue caratteristiche naturali
  • proporsi come occasione di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l’educazione e la conoscenza;
  • creare sinergie costruttive tra  imprese, enti no-profit e istituzionali
  • promuovere l’occupazione e la formazione professionale giovanile;
  • promuovere la tutela dei diritti civili;
  • promuovere l’innovazione sociale;
  • promuovere il turismo sociale.

ETC mira a riempire il vuoto e l’insicurezza sociale con proposte culturali capaci di unire persone, generazioni e culture differenti.

Servizi

  • carta di credito
  • raggiungibilità con mezzi pubblici
  • parco giochi bimbi
  • animali domestici
  • accesso disabili
  • attività didattica

Punteggio Protocollo Green PiuTurismo: 6/8

  • Utilizza (non esclusivamente) cibo Bio o a Km0
  • Utilizza prodotti per l'igiene eco-compatibili
  • Accoglie anche gli amici a 4 zampe
  • Ha processi di ottimizzazione dei consumi
  • Mette in atto dei processi Green (es. diminuzione di spreco d'acqua)
  • Fa promozione del suo territorio


Il lato Green

L'intervista a Niccolò Franchi

La mappa del quartiere

+Turismo